I progetti d’impresa di UNIBO Launch Pad 2016

NEWROSPARKS

La mission di Newrosparks è fornire un aiuto alle persone che stanno cercando di smettere di fumare, oggi più di 70 milioni solo tra US ed UE. Lo fa modificando radicalmente l’approccio perseguito dai farmaci oggi disponibili, mettendo a disposizione un dispositivo wearable, di facile uso, che effettua una stimolazione dell’attività del sistema nervoso centrale mirata a incrementare il controllo dell’utente sulla dipendenza. Effettua inoltre un monitoraggio dell’attività cerebrale connessa alla dipendenza per analizzare la sua riduzione, mostrare all’utente i progressi e indicare quando sia possibile sospendere il trattamento, o riprenderlo per limitare i casi di ricaduta, oggi estremamente frequenti. Newrosparks nasce dall’esperienza di ricerca dei suoi fondatori in tema di monitoraggio e stimolazione dell’attività del sistema nervoso centrale, ed è al momento alla ricerca di persone che condividano la visione unendosi al team come partner, con competenze di business e marketing, o investitori.

GRIFFA

L’obiettivo di GRIFFA è contrastare le frodi alimentari attraverso controlli genetici approfonditi sugli alimenti. Le frodi alimentari causano gravi danni economici e d’immagine ai brand e ingannano i consumatori con gravi conseguenze sulla salute, sull’etica alimentare e i valori religiosi. Le analisi attualmente in uso per smascherare le frodi non arrivano ad alte risoluzioni e non si basano su marcatori stabili. La visione di GRIFFA è “griffare gli alimenti” analizzando il DNA, marcatore incorruttibile, univoco e stabile lungo tutta la filiera produttiva. Sfruttando tecnologie di ultima generazione e un database proprietario, messo a punto in oltre 10 anni di ricerca, il metodo raggiunge risoluzioni altissime nella distinzione di varietà e di razza di vegetali e animali. Il metodo di GRIFFA è efficace per alimenti relativamente semplici come la mozzarella di bufala, ma anche per complessi mix di materie prime.

MAT3D

L’obiettivo di Mat3D è rendere possibile l’applicazione industriale della stampa 3D grazie allo sviluppo di materiali polimerici innovativi e nanotecnologici. Mat3D intende offrire ai propri clienti la possibilità di ottenere materiali personalizzati e progettati in risposta alle singole esigenze e alle specifiche applicazioni richieste. Siamo un team dalle competenze trasversali che mette a disposizione una consolidata esperienza in termini di formulazione di materiali polimerici e nanocompositi. Francesca Bisi, Federica Bondioli e Massimo Messori si occupano dell’R&D; partecipa alla fondazione dell’impresa anche STILLA s.r.l., una start up già attiva nel settore della stampa 3D e NEXTUP, un incubatore privato con sede a Reggio Emilia. Mat3D è uno spin-off interuniversitario che vede la partecipazione dell’UNIMORE e dell’UNIPR. (Indirizzo di posta elettronica per maggiori informazioni: info@mat3d.it).

NEXTEMA

Nextema nasce come spin-off dell’Università di Bologna per sviluppare e commercializzare soluzioni tecnologiche innovative nell’ambito della meccanica avanzata. La linea di business proposta consiste nello sviluppo e nell’ottimizzazione di materiali nanometrici mediante la tecnologia dell’elettrofilatura, che permette di ottenere caratteristiche ottimali per applicazioni che riguardano il rilascio controllato di principi attivi. In particolare, Nextema intende produrre membrane utilizzabili in campo cosmetico attraverso un prodotto dal forte contenuto innovativo rispetto alle soluzioni anti-aging attualmente presenti sul mercato. Le competenze ingegneristiche hanno permesso ad oggi di progettare e customizzare le componenti necessarie alla produzione dei materiali sulla base delle necessità specifiche riguardanti la morfologia e i profili di rilascio; allo stesso tempo, Nextema è in grado di sviluppare i materiali ottimizzando le caratteristiche chimicofisiche e adattarli alle specifiche tecniche e normative in campo cosmetico.

BETTERY

BETTERY propone NESSOX, una batteria liquida di lunghissima durata e ricarica istantanea, coperta da brevetto. NESSOX è una risposta attualmente non disponibile nel mercato del trasporto elettrico (veicoli, treni, navi e aerei), dove offre un notevole incremento dell’autonomia di percorso, e in quello delle energie rinnovabili (fotovoltaico, eolico). Le energie rinnovabili, intermittenti e non programmabili, hanno la necessità di essere accumulate in batterie efficienti e ad alta energia, in modo da garantire il loro utilizzo al momento del bisogno. Inoltre, l’innovazione della nostra batteria liquida risiede anche nella possibilità di sostituire il liquido esausto facendo il pieno con un liquido nuovo, ricaricato precedentemente tramite un pannello fotovoltaico. Il team di BETTERY è composto da tre Chimici: CEO è Francesca Soavi, ricercatrice a tempo indeterminato dell’Unibo, CTO è Francesca De Giorgio, assegnista di ricerca Post-Doc e Irene Ruggeri, dottoranda in Chimica, si occupa dell’R&D. Il team si è costituito all’interno del Laboratorio di Elettrochimica dei Materiali per l’Energetica del Dipartimento di Chimica dell’Università di Bologna.

MINDIT

MindIT è un progetto imprenditoriale ideato da un gruppo di ricercatori impegnati da anni nello sviluppo di sistemi di Intelligenza Artificiale. MindIT sviluppa software di supporto alle decisioni basati sull’integrazione verticale di tecniche di Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Ottimizzazione. Il gruppo di lavoro ha già avuto diverse esperienze di successo in ambito nazionale ed internazionale sviluppando prodotti di configurazione di processo, pianificazione strategica, pianificazione della produzione e predictive/prescriptive e data analytics. MindIT si prefigge di sviluppare un software per la manutenzione predittiva e la pianificazione ottima degli interventi di manutenzione, che tenga conto delle attività produttive e degli eventi inattesi.